Proprietà dei semi

Notizie e proprietà dei semi

semi alimentari I semi sono il cuore della pianta e per questo sono ricchi di sostanze nutritive e proprietà benefiche per l’organismo. Possono essere la base per la preparazione di molti infusi, semplici da fare e ottime bevande della salute, o possono essere ingredienti di alcuni piatti. L’alimentazione naturale può così dirsi “arricchita” da questi piccoli tesori della natura dai quali possiamo imparare molto, traendone grande vantaggio! Vediamo quali sono e le loro proprietà.

Semi di Grano Saraceno

Il grano saraceno è una pianta erbacea annua appartenente alla famiglia delle Poligonacee e non, come molti erroneamente fanno, a quella delle Graminacee, considerandolo un cereale; la pianta è probabilmente originaria dell’Asia e fu introdotta in Europa ad opera dei Turchi durante il periodo medioevale. La pianta può raggiungere il metro di altezza ed i suoi chicchi hanno una curiosa forma triangolare; la raccolta si esegue quando i chicchi del grano cominciano ad assumere una colorazione marrone scuro dopodiché vengono lasciati ad essiccare al sole per circa una ventina di giorni prima di essere trebbiati. Non contenendo glutine é indicato nella dieta delle persone che soffrono di celiachia. Favorisce l’apporto di carboidrati, proteine e grassi; nonché di calcio, fosforo, potassio, magnesio, zinco, manganese e ferro, ed alcune vitamine del gruppo B: B1, B2, B3, B5 e B6; e vitamina E. Grazie al suo alto valore proteico simile a quello della carne e della soia, è consigliato in caso di deperimento fisico.

Semi di Zucca

Sono un alimento nutriente, grazie ai principi attivi davvero unici. Composti da grassi, carboidrati e proteine, da minerali come magnesio, zinco e selenio, vitamina E, ma soprattutto di cucurbitina, un prezioso amminoacido dalle proprietà curative conosciute sin dall’antichità. La presenza quotidiana dei semi di Zucca nell’alimentazione può costituire inoltre una buona prevenzione verso quei disturbi leggeri che possono interessare l’apparato urinario. Perché quest’azione si possa esplicare, il dosaggio giornaliero raccomandato dovrebbe essere di circa tre cucchiai al giorno di semi crudi, con la raccomandazione di ridurre la quota di altre fonti caloriche, essendo essi molto ricchi di grassi e quindi piuttosto calorici. Deliziosi da gustare al naturale, come snack, o da servire assieme ad un aperitivo. Ottimi per la preparazione di pane o dolci.

Semi di Sesamo

Il Sesamo è una pianta originaria delle Indie Orientali, che viene tuttora coltivata in India, Cina e Birmania. Il suo seme, il sesamo , molto utilizzato nella cucina mediorientale, è fonte primaria di fattori vitali per gli adulti ma sopra tutto per i bambini: favorisce l’apporto di ferro, calcio, fosforo, magnesio e silicio, acidi grassi essenziali, lecitina, vitamine B, E, T e D. Calorico, nutriente e digeribile, è di fatto è una “pillola” vitaminica e minerale per la crescita e per il mantenimento della perfetta salute. Utile infatti come ricostituente in caso di fisico debilitato o convalescente, rafforza il sistema immunitario e stimola il sistema nervoso. I semi di sesamo possono essere aggiunti ai prodotti da forno, dal pane ai dolci, nelle insalate e nei cereali per la prima colazione.

Semi di Papavero

Come tutti i semi oleosi, i semi di papavero favoriscono l’apporto di proteine, contengono inoltre acido linoleico (Omega 6) e vitamina E, di calcio, valido aiuto per la salute di denti e ossa, e manganese che combatte l’azione dannosa dei radicali liberi e contribuisce a tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue. Grazie al loro effetto sedativo e calmante, possono essere utilizzati efficacemente come rimedio contro ansia e stress. Apportano fitosteroli in grado di ridurre la concentrazione di colesterolo nell’organismo. In Italia li troviamo nella tradizione culinaria del Trentino Alto Adige per impasti di prodotti al forno e pasticceria, davvero gustosi in abbinamento con gli agrumi.

Semi di Miglio

Questo cereale, che oggi viene considerato in Italia soltanto mangime per gli uccelli, in passato, quando il miglio compariva abitualmente sulle tavole dei nostri avi e, insieme a orzo, grano, ceci, lenticchie, cipolle, aglio, porri e cetrioli sfamava già i sumeri. Non minore importanza gli attribuivano i romani: «Per oltre 100 anni conservasi il miglio per affermazione di Varrone quando ripongasi in pozzi chiusi», scrivevano i loro esattori, dimostrando così da una parte la diffusione in Italia di questo cereale fin dai tempi più remoti – addirittura dall’età della pietra, come dimostrano i reperti archeologici – e dall’altra il suo valore, dato dalla lunga conservabilità e dalle proprietà nutritive. Diuretico ed energizzante è consigliato contro lo stress, l’anemia e la stanchezza. Favorisce l’apporto di vitamine A, B1, B3, E. Grazie all’assenza di glutine è un alimento adatto ai celiaci. Rapido da cucinare senza ammollo, si mette in una casseruola con una quantità doppia di acqua calda, si copre e si porta a cottura a fiamma bassa in 20 minuti.

Semi di Lino

Il lino è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle linacee. Coltivato su larga scala sin dall’antichità, il lino viene oggi impiegato, oltre che in campo tessile, anche nel settore alimentare, terapeutico e cosmetico. I semi di questa pianta favoriscono l’apporto di acido alfa-linolenico (Omega-3) e di lignani che ci aiutano a mantenere un cuore sano e a potenziare le difese immunitarie. Le mucillagini in essi presenti li rendono utili in caso di stipsi, coliti e infiammazioni delle vie urinarie. Si consiglia di consumarli dopo averli frantumati in un mortaio.Una volta tritati, si accompagnano ad insalate, cereali. Ottimi nella preparazione del pane.

Semi di Finocchio

Conosciuti dagli antichi romani per le proprietà terapeutiche, oggi vengono usati sia per scopi terapeutici che aromatici. La loro principale caratteristica è quella di essere un vero toccasana per lo stomaco. Masticare qualche seme durante i pasti è un ottimo rimedio contro la digestione difficile. Consigliato quindi a chi vuole favorire la digestione e bloccare i processi fermentativi intestinali e a chi vuole calmare i dolori addominali. Il finocchio è anche un potente diuretico, ottimo quindi da consumare nelle diete depuranti primaverili. Il suo infuso serve anche per calmare le infiammazioni cutanee.

Semi di Girasole

Quello che distingue i semi di girasole da altri alimenti dello stesso gruppo è il ricchissimo patrimonio vitaminico, uno dei più elevati del mondo vegetale. I semi di girasole favoriscono in particolare l’apporto di vitamine del gruppo B, che agiscono sul metabolismo energetico, vitamina D, utile per le ossa e vitamina E, utile contro l’invecchiamento cellulare. L’acido linoleico e le proteine che sono presenti nei semi di girasole sono facilmente assimilabili. Inoltre la presenza minerali qualidi ferro, magnesio, potassio, zinco, cobalto, rame e manganese rende questo alimento particolarmente consigliato. E’ un ottimo ingrediente per condire insalate e per la preparazione di pane e dolci.

Semi di Anice

L’ anice è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Ombrellifere edoriginaria dell’oriente, coltivata in tempi antichi dalla popolazione egizia, araba e greca. In Italia l’anice cresce spontaneamente in zone con clima caldo ed asciutto, in particolar modo nel bacino mediterraneo. I semi di anice favoriscono l’apporto di calcio, potassio, sodio, fosforo, ferro, magnesio, selenio, manganese, rame e zinco, e vitamine: A, B1, B2, B3, B5 e B6, vitamina C. per I semi di anice rilassano la muscolatura intestinale favorendo il processo digestivo, hanno inoltre proprietà benefiche calmanti contro insonnia, mal di testa, bronchite e tosse. Si utilizzano per preparare pane, dolci e per aromatizzare liquori. L’ infuso di semi di anice (1 gr di semi in 100 ml di acqua), una tazza dopo i pasti, stimola la produzione del latte materno.



.

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici e di terze parti per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando a navigare, accetti il nostro uso dei cookie. Leggi i dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

cheap custom essaycheap custom essay