Come si fa

Come si fa?


Consigli pratici e curiosità su cereali, semi e legumi

Sul mondo di cereali, legumi e semi c’è molto da scoprire!
In questa sezione potrai trovare consigli e informazioni per saperne di più su tanti utili argomenti, come:

• L’importanza dell’ammollo
• Come utilizzare i semi di lino
• Come si fa il formaggio ai semi di lino
• Come si fa il burro ai semi di papavero
• Come si fa il Tahine, la salsa ai semi di sesamo

Buona lettura!






L’importanza dell’ammollo

Come si fa. Semplice! Si mettono i legumi in un contenitore e si aggiunge acqua in proporzione di almeno 1:3 (1 parte di legumi, 3 parti d’acqua) e… si aspetta! In questo tempo i legumi assorbiranno acqua e aumenteranno di volume. Una volta finito il tempo di ammollo, si dovranno scolare e a sciacquare prima di procedere con la cottura.
Le tecniche: ammollo notturno lento e ammollo rapido.
Ammollo lento notturno: Lava i legumi e immergili in acqua calda, togliendo i legumi che vengono a galla perchè privi di sostanze nutritive, coprili e si lasciali ammollo almeno 8 ore. L’acqua di ammollo non va utilizzata! Gettala via perché contiene purine, sostanze tossiche favorenti la comparsa di acido urico nel sangue. Ed ecco, i legumi sono pronti per la cottura.
Ammollo rapido:
Lava i legumi e immergili in acqua calda, togliendo i legumi che vengono a galla. Porta ad ebollizione l’acqua e fai cuocere per 2-3 minuti, quindi togli dal fuoco e fai riposare da 1 a 4 ore. Più i legumi rimarranno in ammollo, meno saranno i fastidi intestinali. Getta acqua di ammollo, quindi sciacqua e scolara i legumi cotti.
Un consiglio! Non aggiungere mai sale prima e durante la cottura. Il sale procura un indurimento della buccia dei legumi.

Ecco una tabella dove puoi trovare riassunti i tempi di ammollo e cottura tradizionale e veloce dei nostri legumi e cereali

Legume Tempi di ammollo (h) Tempi di cottura Cottura a pressione
Ceci grossi 8 1,30 h 40 min
Ceci messicani 8 1,30 h 40 min
Lenticchie giganti 5 1,30 h 20 min
Lenticchie mignon 3 1 h 20 min
Piselli spezzati verdi / 40 min 15 min
Fagioli Borlotti 8 1 h 30 min
Fagioli Borlotti lamon 8 1 h 30 min
Fagioli Cannellini 6 2 h 40 min
Fagioli all’occhio 8 1 h 20 min
Fagioli Spagna bianchi 5 1 h 20 min
Cereale Tempi di ammollo (h) Tempi di cottura Cottura a pressione
Farro decorticato perlato / 25 min 15 min
Orzo perlato grosso / 30 min 15 min

I tempi di cottura sono indicativi in quanto possono variare a seconda della varietà e provenienza del prodotto e del tipo di preparazione che si vuole ottenere.

top »


Semi di lino

Come utilizzare i semi di lino – I semi di lino sono noti per le molteplici proprietà salutari, aiutano nella digestione e sono un toccasana per l’intestino, ma da assumere con attenzione per chi soffre di colite o appendice infiammata. Puoi utilizzarli dopo averli frantumati in un mortaio, o in un vecchio mecinacaffè, per dar corpo alle minestre, in aggiunta all’insalata o spolverandoli sopra la pasta. Sono ottimi anche nella preparazione del pane.

top »


Formaggio ai semi di lino

Per preparare il formaggio ai semi di lino ti servono: 1 lt di latte di soia, 6 cucchiai di aceto di mele, 2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie, 6-7 cucchiai di semi di lino, un pizzico di sale, un pizzico di pepe bianco.
Ecco come lo puoi preparare: Porta a bollore il latte di soia, versare l’aceto di mele e attendere che cagli. Raccogliere il caglio in un colino a trama fitta, sciacquare sotto acqua corrente per togliere l’acidulato dell’aceto, versare in una ciotola di vetro. Unire 4-5 cucchiai di semi di lino e il lievito, aggiungere sale e pepe, mescolare. Mettere 1-2 cucchiai di lino sul fondo della fuscella, inserire il contenuto della ciotola nella fuscella e schiacchiare ben bene con un cucchiaio. Far riposare in frigo almeno 3 ore prima di servire.

top »


Burro al papavero e limone

Ottimo per carni alla griglia, su patate lesse o al cartoccio oppure come condimento per una pasta. Ecco come si fa.
Ti servono: burro, limone (scorza grattugiata e poco succo), semi di papavero.
Come lo puoi preparare:
far tostare brevemente i semi di papavero in un tegame antiaderente. Una volta tostati, mettere in un piatto ben stesi in modo che freddino. Lavorare il burro a pomata, aggiungere la scorza di limone grattugiata finemente, amalgamarla bene e aggiungere i semi di papavero e il succo di limone. Riporre il composto ottenuto su carta forno, dare una forma cilindrica e riporre in frigo a freddare.

top »


Tahine – salsa di semi di sesamo

Ecco come utilizzare i semi di sesamo in una specialità dal sapore orientale. Il Tahine è infatti una crema di sesamo molto diffusa in Medio Oriente. Vediamo ora come si fa.
Ti sevono: semi di sesamo, olio, sale (facoltativo), frullatore o minipinner.
Come lo puoi preparare: metti il sesamo in una padella e tostalo a fiamma bassa, mescolando continuamente per 2 o 3 minuti. Trasferisci poi i semi in un piatto e lascia raffreddare per qualche minuto. Infine versa i semi nel frullatore o minipinner aggiungendo olio e sale a piacere e frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Ecco pronto il nostro Tahine, che potrai conservare in frigo senza problemi per parecchi mesi, da usare come accompagnamento per carni, verdure e primi piatti.

top »

cheap custom essaycheap custom essay